Esquilino Basketball A.S.D.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Trasferta a Formia

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

fabicaserta2Ci sono giornate che restano negli occhi per settimane, mesi, a volte interi anni. Una di queste è sicuramente il  30 aprile 2010 per i ragazzi dell'Esquilino. Trasferta a Formia. Ma l'avversario si chiama Caserta: una delle società storiche della pallacanestro italiana. Una delle società più importanti della serie A italiana, con un settore giovanile che incute timore. Eppure a volte, si sa, quando Davide incontra Golia non è sempre il gigante ad avere la meglio...

Ecco il ricordo di una partita incisa nei cuori gialloblù, così come apparve su Internet nel resoconto del match:

 

 

 

 

PEPSI CASERTA – ESQUILINO BASKET 68-76 d1ts

(18-18, 17-14, 13-16, 17-17, 3-11) 

Splendida affermazione per l' Esquilino Under 15 che, tra lo stupore degli PepsiCaserta_Esquilino_UrloFinalespettatori e contro qualsiasi pronostico, supera la corazzata Pepsi Caserta (fresca vincitrice de lla  seconda fase campana d'eccellenza) in un match bello e int enso,  valevole per la prima giornata della III edizione del "Trofeo città di Formia" al quale partecipano anche altre importanti formazioni quali La Foresta Rieti, A.S. Salerno, A.B. Serapo '85 e Il Cocc odrillo Formia.
Nonostante il notevole gap fisico-atletico che separa le due formazioni, s'intuisce sin dalle prime battute che per la blasonata squadra casertana non sarà una passeggiata. I ragazzi di Russo, infatti, interpretano da subito la partita con grande concentrazione e determinazione rifilando un mini break iniziale di 6-2 che costringe coach Petroccione a chiamare subito il primo time-out. Il primo quarto termina in parità (18-18) con i gialloblù molto bravi a eseguire gli adeguamenti difensivi sugli schemi dello squadrone casertano che si aggrappa al talento di Salzillo, Marini e Peluso (tutti e tre reduci dal Trofeo delle Regioni) per controbattere i veloci contropiedi, e alla coralità offensiva messa in campo dai romani.
All'intervallo, Caserta è avanti di tre lunghezze ma al rientro in campo l' Esquilino si ripresenta con ancora maggiore determinazione e consapevolezza. Così, quando sembra che i bianconeri possano prendere il largo toccando il massimo vantaggio di 7 punti, i romani rispondono con un break importante di 11-4 che porta le squadre in parità all'ultimo mini-intervallo.
La quarta frazione di gioco si gioca tutta punto a punto fino all'ultimo tiro dei gialloblù che, sul suono della sirena, entra ed esce dal canestro, strozzando in gola l'urlo di gioia dei ragazzi di Russo.
Ma non è finita perché è nell'overtime che i gialloblù gettano il cuore oltre l'ostacolo, giocando con un'intensità impressionante e dominando i cinque minuti supplementari con un parziale di 1 1 -3 che chiude la gara su un non pronosticabile 76-68 per l'Esquilino.
Vittoria storica per i romani e dal sapore particolare per il coach Roberto Russo, che, casertano e tifoso della Juvecaserta, ha giocato per la prima volta contro la compagine simbolo della sua città.

 
Commenti (1)
1Lunedì 21 Febbraio 2011 20:33
spino
IL RICORDO PIU BELLO DELLA PALLACANESTRO DELLA MIA VITA !!!!!!!

Login

i nostri contatti

Per informazioni e iscrizioni; per inviti a tornei, organizzazione di amichevoli

e tutto ciò che riguarda l'aspetto tecnico: 

segreteria@gsesquilino.it


 

ESQUILINO BASKETBALL INFORMA

I NOSTRI REPORTER

Avete foto delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi in campo?
Immagini di trasferte, partite, allenamenti?

Mandateci tutto cliccando il link qui sotto, specificando, se li ricordate, data, evento e protagonisti degli scatti!

Diventa reporter per l'Esquilino!